La Montagna Pistoiese

Territorio ed attrazioni

La montagna pistoiese offre panorami mozzafiato grazie ai monti da cui viene incorniciata, lontana dallo smog della città si respira aria buona e fresca che la rendono una meta ideale per rilassarsi immersi nella natura. Potrete visitare piccoli borghi medievali, se capitate nel periodo estivo-autunnale troverete prodotti del sottobosco come i mirtilli e i funghi porcini oppure dedicarvi a camminate. Anche nel periodo invernale riesce ad essere un luogo ideale, grazie alle ciaspolate e agli impianti sciistici come Abetone e Doganaccia che forniscono grande divertimento per gli amanti degli sport invernali e non solo. Venendo della città se volete fare un salto nel tempo per vedere da vicino com’era la vita per gli operai della montagna pistoiese, a Campotizzoro, potrete visitare il Museo e rifugi di guerra S.M.I. Costruito anche a prova di attacco aereo è un percorso che si distende ad una profondità di 22 metri chs aveva la capacità di ospitare fino a sei mila persone. Al suo interno avrete la possibilità di vedere come si costruiva oggettistica per le case dei dipendenti, come era suddiviso il lavoro, ma anche le scuole per i figli dei dipendenti.

Passando da San Marcello, che è il centro della montagna pistoiese qui potrete visitare la Loggia, proprio in piazza Matteotti, costruita per mercanti e viandanti e la Chiesa di Santa Caterina appartenente all’architettura settecentesca. Poco prima del paese , nella frazione Limestre si estende la Dynamo Camp, che ha spento 10 candeline nel 2016 festeggiando con un open day. Regala sorrisi a bambini malati e alle loro famiglie, grazie ai volontari che permettono di fare esperienze uniche all’interno di questa grande struttura, come: passeggiate a cavallo, il tiro con l’arco, il parco avventura ma anche la piscina e tante altre attività legate allo sport e all’arte.
Tra Mammiano e Popiglio si distende il famoso Ponte Sospeso lungo quasi 230 metri ad un’altezza da terra di 36 metri, potrete spostarvi in modo veloce e sicuro da una parte all’altra, fu costruito proprio con l’intento di fare arrivare velocemente gli operai alle fabbriche di Mammiano Basso. Dal 1990 al 2006 è stato anche nel guinnes word record come ponte più lungo del mondo, da qui potrete vedere tutta la natura che vi circonda dall’alto.
Passando da Gavinana piccolo borgo medievale, da visitare c’è sicuramente il Museo Ferrucciano, dedicato al condottiero Francesco Ferrucci e che raccoglie tutte le sue memorie. Sono in esposizione armature, riproduzioni fotografiche, cimeli, incisioni, ma potrete anche ammirare la sala dedicata a Massimo D’Azeglio che soggiornando a Gavinana trasse ispirazione per un suo libro, e per ultima “la sala dell’assedio e delle bandiere” dove si ripercorre il dominio di Firenze su Gavinana, la bandiera donata da Roma a Gavinana e il calcio in costume. Se vi volete immergere nella visione di stelle, costellazioni e pianeti potrete guardare tutto più nitidamente dall’Osservatorio Astronomico di Pian Dai Termini, questo posto è incontaminato dalle luci artificiali e potrete vedere tutto nitidamente, la sera dà l’opportunità di ammirare il cielo stellato a tutti quelli che sono interessati. Sempre da Gavinana da Palazzo Achilli si estende in tutta la montagna il progetto Ecomuseo della montagna pistoiese, questo si divide in sei itinerari, ovvero: il ghiaccio, il ferro, l’arte sacra, la vita quotidiana, il Naturalistico, la pietra. Che vi porteranno a conoscere più da vicino percorsi e luoghi dedicati all’antica montagna pistoiese.
All’Orsigna, sarà possibile una bella passeggiata tramite il sentiero dedicato a Tiziano Terzani. Questo grande scrittore considerava un po’ come casa sua questo piccolo borgo, vicino a Pracchia famosa per la sua ex-ferrovia. Continuando a salire troveremo Cutigliano, anche questo è un piccolo borgo medievale, se vi fermerete pochi minuti visitate il palazzo dei capitani della montagna e la Loggia oppure se volete dedicarvi a qualche sport potrete usare i campi da tennis o da calcetto. Da qui è facilmente raggiungibile sia in funivia che in macchina la Doganaccia che in estate regala divertimento per grandi e piccoli grazie al Parco Avventura, Bob su rotaie, downhill, pesca nel lago ed è inoltre in posizione strategica per fare delle belle escursioni come verso il Lago Scaffaiolo.
Da Rivoreta invece sarà possibile visitare il Museo della gente vivente, eccezionale perché racconta la quotidianità della gente nella società pre-industriale, mostrando attrezzi ma anche provando a fare piccoli lavoretti dei vecchi tempi. All’Abetone in estate le piste da sci diventano ottime discese per praticare downhill e mountain bike. Ddal centro del paese su gommoncini gonfiabili si può scendere a tutta velocità, i campì da tennis e calcetto sono una valida alternativa e vengono illuminati anche la notte. È possibile anche conoscere più da vicino l’ambiente della montagna grazie all’Orto Botanico e ai vari incontri all’aperto con il pubblico, progetto che fa parte dell’Ecomuseo della montagna Pistoiese. Sarà possibile anche da qui fare ottime escursioni, le più frequentate sono verso il Libro Aperto e Lago Nero.

Offerte in primo piano

Attività

Scegli un pacchetto in base alla tua attività preferita

Tempo libero

Cosa fare. Eventi, sagre, feste ed attrazioni della Montagna Pistoiese